Smettere di stare male per un uomo

Come smettere di soffrire per un uomo

Smettere di stare male per un uomo?

come-smettere-di-soffrire
come smettere di stare male per un uomo

Tradimenti, incomprensioni, fine di un rapporto? Possono essere molte le cause per le quali si sta male per un uomo, e il tema del malessere non riguarda solo l’amore ma anche per altri tipi di rapporti interpersonali.

Mettere fine al malessere

Smettere di soffrire non è facile, lo abbiamo scritto anche di recente parlando della sofferenza in generale, lo è ancor meno quando un malessere è generato da qualcosa che ha a che fare con il coinvolgimento emotivo e i rapporti interpersonali.

Anche in questo caso ogni persona è diversa. Chi vi consiglia una ricetta che vada bene per tutte e tutti esclude le diverse sensibilità. Magari fa questo con assenza di consapevolezza, tante volte minimizzare e cercare una panacea universale è un pensiero che viene elaborato perché c’è una cultura generalista anche da chi vorrebbe fornire consigli validi ed essere un valido supporto per le persone che si trovano ad affrontare una sfida così importante nella loro vita. Mettere tutti sullo stesso piano, cercare soluzioni generiche valide per tutti è un’errore che spesso commettete senza saperlo. Quante volte leggete qualche articolo riconoscendovi perfettamente e pensando, di conseguenza, che la soluzione del problema sia racchiusa in quelle parole?

Il ruolo delle diversità

Ogni persona è diversa da chiunque altra, non superiore ne inferiore, ma diversa. Le nostre esperienze passate, la nostra sensibilità personale, l’ambiente sociale nel quale siamo cresciuti  fanno si che ognuno di noi sia un essere unico e speciale. Prenderne consapevolezza aiuta a fare un profilo anche della sofferenza che si prova.

Spesso la società che viviamo non tiene conto delle differenze e tende a categorizzare tutte le persone. Guarda i test psicologici che vengono proposti, se hai un determinato punteggio che rientra in un certo range allora tu dovresti essere fatto in un certo modo.

Una persona che soffre per un uomo o per qualsiasi altra ragione, di tutto ha bisogno tranne che di essere immessa in un ambito così poco gratificante, per essere eufemistici, visto che anche fare questo genera dolore e non tiene conto delle diversità tra le persone stesse.

La Fine di un rapporto, come affrontarla

La Fine di un rapporto, come affrontarla
La Fine di un rapporto, come affrontarla

Stare male per una relazione che finisce è del tutto normale ma l’intensità del dolore e della sofferenza provata sono diversi da persona a persona.

Analizzando molte situazioni ritengo che la prima cosa da fare quando un amore finisce è elaborare il lutto. Spesso ci si illude che la fine non sia una vera fine. Anche di fronte ad evidenze certe, come la presenza di un’altra persona nella vita di un ex. Ci si illude che tutto posa tornare come prima, come se i sentimenti possano spegnersi ed accendersi a comando. Invece bisogna convincersi che l’amore del partner è finito e fa male, altroché!

La fine deve dare origine ad un nuovo inizio!

Molte persone vivono la fine di un amore come un vero e proprio dramma! Non solo, iniziano a sentirsi privi di valore, l’autostima crolla ed ecco fuoriuscire molte paure. Paura di non farcela da soli, che si può tornare ad essere felici solo se l’ex torna, di non riuscire più a trovare l’amore nella vita.

Esempi relativi al malessere provato che non hanno la pretesa di definire le persone che soffrono sono:
– Assenza di sonno
– Pianti improvvisi
– Ricordi dolorosi quando vengono portati alla mente
– Malessere di stomaco
– Inappetenza
– Stati alterati dell’umore

Avete vissuto qualcuno di questi esempi in elenco? Se la vostra risposta è si allora concentratevi singolarmente su questo fenomeno, alcune persone credono che distanziarsi da ciò che si prova sia un valido modo di procedere per il superamento di una sofferenza,

E’ vero, bisogna disfarsi delle emozioni negative e della sofferenza il prima possibile ma non prima di averle vissute, manifestate, elaborate. Sottovalutarle o addirittura cercare di reprimerle facendo di tutto pur di non pensarci ci porta ad essere falsi con noi stessi. Bisogna accettare la fine dell’amore, esserne coscienti e consapevoli. Se questo richiede notti insonni, pianti, agitazione bisogna accettarli come una naturale conseguenza del proprio malessere. Il premio finale sarà uscire feriti si, ma indenni da uno dei dolori più forti che una persona possa vivere, cioè la fine di un amore.

Come smettere di stare male per un uomo

Qual’è il premio finale dell’accettazione del dolore? Una persona più forte e sicura di se stessa. Cosa comporterebbe invece cercare di ignorare il dolore? Fingere, perdita di autostima, senso di vuoto. Come ho accennato in precedenza ogni persona è diversa da un altra, significa che alcune persone avranno bisogno di giorni ed altre di mesi per uscire dal tunnel e sentirsi più rafforzate.

Non bisogna mai vergognarsi di ricorrere ad uno specialista, soprattutto chi ritiene di non farcela da sola ma posso assicurare che nella maggior parte dei casi con la corretta elaborazione del lutto, della giusta tempistica e da un sano amor proprio tutti superano la fine di una storia d’amore.
Stare male per un uomo non significa solo stare male per la fine di una storia, significa soffrire per tutto quello che la nuova situazione comporta. Dubbi, incertezze, paure! All’improvviso ci si sente impotenti di fronte alle sfide che la nuova vita da single comporta.

L’Autostima: Il suo ripristino

Superare la fine di un amore
Come ridurre il dolore e rinascere

Come ridurre il dolore della separazione? Per essere felice non ho bisogno di conferme altrui, questo dovrebbe essere una sorta di mantra che dovreste ripetervi spesso.

Spesso si arriva ad una conclusione, cioè accettare di sta

Ripristinare l’autostima significa dare il giusto valore alle cose. Tu sei una persona che vale tantissimo anche se quando si sta male si ritiene di valere zero. Tu meriti di essere felice! Tu otterrai quello che desideri se solo decidi di agire per il tuo bene. Un altro amore è già alla porta, devi solo aprire il tuo cuore.

“Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto; porto su di me le cicatrici come se fossero medaglie, so che la libertà ha un prezzo alto quanto quello della schiavitù. L’unica differenza è che si paga con piacere e con un sorriso… anche quando quel sorriso è bagnato dalle lacrime.” Paulo Coelho

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.